Mercoledi, 13 Dicembre 2017
Facebook

Come funziona il "Ritiro dedicato"

Il ritiro dedicato o vendita Indiretta si affianca al sistema del conto energia ed è un'opzione di valorizzazione dell'energia prodotta dall'impianto e non autoconsumata. Attraverso questo sistema, l'energia prodotta dall'impianto che viene immessa in rete, viene venduta di fatto al GSE che, la quantifica secondo un prezzo minimo garantito (circa 0,103 €/kwh) o un prezzo di mercato (se quest'ultimo è maggiore del prezzo minimo garantito). 

L'opzione del ritiro dedicato solitamente va presa in considerazione quasi esclusivamente in questi specifici casi:

1) Lo spazio a disposizione per l'installazione dei pannelli fotovoltaici è molto grande e quindi l'impianto fotovoltaico che si può realizzare produce una quantità di energia decisamente superiore rispetto al proprio fabbisogno. Quindi tutta l'energià in più, prodotta e non autoconsumata può essere venduta.

2) Si ha a disposizione un immobile che si utilizza solo per pochi giorni all'anno, per tanto non optando per lo scambio sul posto, risulta più vantaggioso vendere l'energia prodotta.

3) Come forma di investimento su fabbricati secondari in quanto il fotovoltaico in se rende fino all'11% all'anno e per 20 anni.

Ecco le principali caratteristiche dell'opzione del ritiro dedicato: 

• L'opzione del ritiro dedicato non è cumulabile con l'opzione dello scambio sul posto 
• Anche optando per il ritiro dedicato si può autoconosumare l'energia prodotta dall'impianto, energia che viene sottratta alla vendita 
• Non è necessaria la denuncia di apertura officina elettrica presso l'agenzia delle dogane (ex UTF) 
• I privati possono optare per il ritiro dedicato nel caso in cui esista un impianto elettrico ad uso domestico e nel caso in cui la potenza massima dell'impianto fotovoltaico sia inferiore ai 20 chilowatt; sopra i 20 chilowatt o nel caso in cui il contatore serva ad alimentare solamente i servizi ausiliari (luci esterne, videosorveglianza,) bisogna disporre di partita iva. 
• Sopra i 20 chilowatt di potenza è necessario avere partita iva
• I ricavi derivanti dalla vendita sono trattati fiscalmente come qualsiasi altro ricavo (soggetti a ires/irpef/irap per le aziende e da segnalare come "altri tipi di ricavi" per i privati ) 

NOTE SUL PREZZO DI ACQUISTO APPLICATO DAL GSE

 

Il prezzo unico nazionale dell'energia è attualmente di 0,103 €/kwh ed è superiore al prezzo di mercato che nel nord Italia si aggira intorno ai 0,072 €/kwh per tanto il prezzo pagato dal GSE rende il sistema della vendita indiretta un sistema vantaggioro rispetto alla vendita diretta (ovvero vendita ad un intermediario o al gestore).
 

E' PIU' VANTAGGIOSO IL RITIRO DEDICATO O LO SCAMBIO SUL POSTO ?

 

In linea generale lo scambio sul posto è vantaggioso quando la maggior parte dell'energia prodotta dall'impianto viene autoconsumata. Mentre è conveniente passare al ritiro dedicato quando il divario tra energia consumata ed energia prodotta aumenta in modo considerevole poichè il GSE valuta l'energia immessa in due modi diversi: con i prezzi di mercato (0,07€) nell'ambito dello scambio sul posto, mentre con il prezzo minimo garantito (0,10€) nell'ambito del ritiro dedicato. E' evidente che con il ritiro dedicato l'energia viene pagata maggiormente.
 

PER SAPERNE DI PIU'

Richiesta preventivi

Vuoi installare un impianto fotovoltaico ?
Ti interessa un sistema di accumulo ?
Devi progettare un impianto elettrico ?

Necessiti di assistenza e manutenzione ?
Richiedi un preventivo GRATUITO !

Premier Partner SunPower
I pannelli solari più potenti al mondo.
SolarEdge
Il sistema più efficiente ed efficace

nella gestione della produzione 

SMA Solar Tecnology
Inverter SMA, il cuore di ogni impianto fotovoltaico
  
Tesla
Energia Sostenibile per la tua casa o azienda