Un nuovo percorso verso soluzioni green

Detrazioni e incentivi, cedici il credito fiscale e il bonus sarà istantaneo. Puoi risparmiare subito fino al 100% della spesa

La Cessione del credito è il modo migliore per accedere all'EcoBonus 2020 beneficiando subito degli sgravi

Cessione 50% e 65%

Cessione del Credito 50% o 65%, di cosa si tratta ?
È un’operazione che consente ai clienti di cedere a alla nostra azienda il credito relativo alla detrazione fiscale prevista dall’EcoBonus 2020.
Parliamo del 65% sull’acquisto di Climatizzatori ed impianti per il Solare Termico e Caldaie, e del 50% per l’acquisto di impianti Fotovoltaici o Batterie di accumulo.
Al cliente, viene chiesto di pagare solo la quota non incentivabile sul prezzo d’acquisto, versando dunque solo il 35% o il 50% dell’importo della fattura anziché portarlo in detrazione nei 10 anni successivi all’acquisto. Affinché l’operazione sia completa, il cliente deve firmare, oltre al contratto d’acquisto, il modulo di cessione del credito con delega a GeneraEnergia, e il modulo di Comunicazione Cessione del Credito.
L’istruttoria per la formalizzazione della cessione del credito è a carico di GeneraEnergia.

1. Legge di Bilancio 2018 e norme collegate, ENEA, Agenzia delle Entrate

2. Ai sensi dell'art. 121 Decreto Legge 34/2020.

Cessione 110%

ECOBONUS 110%

Titolo VI - Misure fiscali - Art.119

L’ECOBONUS 110% è un nuovo incentivo fiscale per la riqualificazione energetica e sismica degli edifici esistenti messo in atto per migliorare la qualità dei nostri edifici.

110% è l’aliquota incentivante.

Significa che per ogni 1000 € spesi, 1100 € sono restituiti in detrazioni fiscali nei 5 anni successivi.

C’è inoltre la possibilità di cedere il credito all’impresa che esegue le opere senza dover di fatto affrontare la spesa iniziale.

QUALI INTERVENTI ? QUALI REQUISITI ?

QUALI OPERE SONO COMPRESE NELL’ECOBONUS?

 

Ci sono tre interventi “traino” per l’ECOBONUS 110%:

  1. isolamento termico delle superfici opache verticali, orizzontali e inclinate che interessano l'involucro dell'edificio con un'incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda;

  2. interventi sulle parti comuni degli edifici per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzati per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria ad alta efficienza energetica;

  3. interventi sugli edifici unifamiliari o sulle unità immobiliari situate all'interno di edifici plurifamiliari che siano funzionalmente indipendenti e dispongano di uno o più accessi autonomi dall'esterno per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria ad alta efficienza energetica.

inoltre bisogna soddisfare i seguenti requisiti:

  • rispettare i requisiti minimi previsti dai decreti di cui al comma 3-ter dell'articolo 14 del D.L. n. 63/2013 (limite di spesa indicati nel decreto);

  • garantire il miglioramento di almeno due classi energetiche o, se non è possibile, il conseguimento della classe energetica più alta;

  • aver l'attestato di prestazione energetica (APE), prima e dopo l'intervento, rilasciato da un tecnico abilitato nella forma della dichiarazione asseverata che dimostri il miglioramento energetico.

Per capire esattamente cosa si può fare nel tuo caso specifico puoi richiedere un sopralluogo con consulenza

IDEE CHIARE

Anzitutto bisogna capire quali sono le necessità della tua casa ed incrociarle con le opportunità dell’ECOBONUS 110%. Questo significa definire la strategia dell’intervento.

Per farlo devi parlare con un interlocutore affidabile che abbia ben chiaro il funzionamento dell’ECOBONUS da tutti i punti di vista.

PROGETTO PROFESSIONALE

Il progetto è indispensabile per essere certi che l’intervento rispetti gli stringenti vincoli normativi dell’ECOBONUS 110%.

La progettazione deve essere svolta da tecnici specializzati nell’efficienza energetica che analizzino i problemi dell’edificio, definiscano le soluzioni e le traducano in un progetto coerente e integrato.

Il progetto dovrà essere completo, non può essere lasciato spazio all’improvvisazione in cantiere ed al “poi vedremo”.

Il progetto sviluppato dovrà essere realizzato in modo impeccabile. Le uniche varianti ammesse saranno dovute a imprevisti di cantiere (sempre possibili quando si lavora su un edificio esistente) e dovranno essere attentamente valutate da un Direttore Lavori specializzato in questo tipo di interventi. Il rischio sarebbe perdere gli incentivi.

Dovrà essere scelta una impresa qualificata con la giusta capacità organizzativa in funzione del tipo di intervento.

RISPETTO NORMATIVA

Dovrà (ovviamente) essere verificata e rispettata tutta la normativa di settore, partendo dalla “ex legge 10” così come le norme di sicurezza sui luoghi di lavoro.

ASSEVERAZIONE

A fine lavori un tecnico abilitato dovrà asseverare la rispondenza ai requisiti di ECOBONUS 110%, pena la perdita dell’incentivo.

ESECUZIONE IMPECCABILE

© 2018 diritti riservati GeneraEnergia srl p.iva 11171381004

  • Facebook Social Icon